martedì 14 ottobre 2014

Snorkies

Vorrei ringraziare chi stamattina mi ha chiesto com'erano le condizioni della mia città dopo il nubifragio di stanotte che è arrivato nella east cost italiana.

Purtroppo, ehm... ho il sonno pesante e non mi sono accorto proprio di nulla -_-"

Stamattina ad occhio nudo niente era fuori posto... ma voi potreste dire "eh grazie con l'occhio che hai tu non è che ci fidiamo".
Giusta osservazione.
Ho letto su internet ed effettivamente ci sono stati molti interventi.

Se la west coast soffre e spala, purtroppo qui non siamo così allegri.
Questo sta diventando un grosso problema nazionale.

Vi dico solo una cosa per farvi capire la situazione delle mia città quando piove.

Qualche anno fa siamo stati sommersi da talmente tanta acqua che i tetti delle automobili sono stati rovinati dall'elica dei motoscafi che ci passavano sopra... fate voi.
Sembrava di vivere con gli Snorkies.

Da me e da loro un caro saluto!
Blub!



25 commenti:

  1. Ahahaha in effetti avevo notato una certa somiglianza :P

    RispondiElimina
  2. gli snorkies.....cosa non mi fai ricordare tu??
    da piccina li adoravo!!
    occhi a cuoricino e un momento di silenzio per commemorarli e celebrarli, grazie!

    ps. ammetto la mia totale ignoranza nelle disgrazie sulla east coast...mi sono concentrata solo sul west side of the story.
    dici che dell'alcool va bene per redimermi da tale distrazione? ahahha! ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi ricordo una sonora sculacciata di mio padre da piccolo, ma è un'altra storia!

      Elimina
    2. ahahah, per un attimo ho pensato che volessi barattare l'alcool con la sonora sculacciata e mi stavo già preoccupando....

      Elimina
  3. Grazie per averci informati sui disagi dell'east coast, nessuno dovrebbe ritrovarsi il fango in casa tantomeno ogni due-tre anni...

    Le eliche dei motoscafi che grattano i tetti delle auto...brrrrrr.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui per fortuna poco fango ma tanta acqua, però dai, su le maniche e via.

      Elimina
  4. L'importante è stanziare fondi per evitare questi problemi e non utilizzarli, in modo da sprecare altri soldi per risolvere poi le conseguenze che potevano essere assolutamente anticipate.
    Mi sembra che tutto fili, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha si esatto, lissio come l'olio.

      Elimina
  5. siamo un paese di paeselli e cittadine arroccate nei posti più assurdi, costruite sopra i fiumi, sotto i vulcani, in cima ai cucuzzuli, o sotto delle pareti rocciose. Siamo una specie di paese dei balocchi, dove tutto è effimero. L'Unesco o qualche altro ente internazionale dovrebbe adottarci perché da soli non siamo capaci di sopravvivere. Che amarezze..
    Altrimenti ci faremo crescere il tubo sulla testa pure noi.. ;-)
    p.s. domanda: ma come fanno negli Usa che je distruggono le case ogni 3x2 con gli uragani?? boh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai assoltuamente ragione e sposo la causa di adozioni.
      Bella domanda, penso che lì siano veloci a ricostruire perchè le case non sono fatte di cemento come le nostre ma usano molti prefabbricati e pareti di cartongesso

      Elimina
    2. è vero, hai ragione. Le case sono tipo quelle di Hansel e Gretel, solo che non sono i bambini a mangiare la casa di dolci, ma i topi a rosicchiare il cartongesso!! :-)

      Elimina
    3. Pensavo alle stesse casette di marzapane!!!

      Elimina
  6. quindi il problema di cosa mettere in autunno è risolto. La muta.

    RispondiElimina
  7. ...certo è che gli snorkely sono tanto carini e colorati...
    fanno contrasto con l'autunno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, ma respirano dal quel tubo? Boh!

      Elimina
  8. Quoto Patalice, dai speriamo bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto bene carissima, sani salvi ed asciutti! :-)

      Elimina
  9. Non dirmi nulla !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina