venerdì 5 febbraio 2016

Sei anni

Nel febbraio del 2010 ci eravamo lasciati malissimo.


Ed è strano perché né io né lei abbiamo un carattere ostico. Anzi.


Avevamo iniziato a frequentarci a settembre 2007 proprio perché il nostro modo di fare amichevole ci aveva fatto trasformare l'amicizia in qualcosa di più.


Finì in maniera molto ruvida, entrambi divorati dall'odio reciproco di parole non dette o dette male.


Cinque anni di amicizia, poi coppia, buttati a puttane.


Da lì capii che stando con la tua amica, se va male, perdi tutto.


Comunque.


Sei anni dopo, ovvero lo scorso 3 gennaio, eravamo uno di fronte l'altro tra due tazze di tea nel centro della città. Non ci vedevamo dal quel famigerato febbraio 2010.


Eravamo entrambi un po' imbarazzati però la prima cosa che abbiamo fatto quando ci siamo visti, dopo averci dato appuntamento, è stato quello di abbracciarci.


Non avrebbero avuto senso i formalismi. Li avevamo già spazzati via ricontattandoci.


Chiacchierando abbiamo capito subito che alla fine rimangono solo i ricordi belli. Nessun accenno a niente di negativo e il piacere che l'amicizia dei primi tempi è rimasta quella.


Quando ci siamo conosciuti le facevo da fratello maggiore. Ora non ne ha più bisogno e sono contento. La gente cresce. La gente migliora.


Il 2016 è cominciato con affetto e calore.
Mi fa piacere.


P.

18 commenti:

  1. Un po' ti invidio. Guardandomi indietro non c'è niente da salvare. Ma forse è questione di caratteri ostici, come dici tu all'inizio. Bisogna essere malleabili per ricordare solo il bello. Da entrambe le parti.
    (Ti leggo da un po', commento per la prima volta.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole anche una giornata particolarmente sì :-)

      Elimina
  2. nel rivedere il mio ex, la prima cosa alla quale ho pensato, è stato che ci avrei fatto l'amore, anzi che l'avrei baciato, forte, a lungo... e invece abbiamo parlato con incredibile saggezza, quasi formalità

    RispondiElimina
  3. Non sono mai stata pronta ad incontrarlo, e t'invidio. Bravi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo quanto il presente non è attaccabile si può fare

      Elimina
  4. Felice di rileggerti e persino riconciliato con un'amica ed ex!! A me non è riuscito riconciliarmi con un amico a distanza....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse ci vuol solo un altro po' di tempo...

      Elimina
  5. Risposte
    1. E' rimasta l'amicizia, non mi serve altro :-)

      Elimina
  6. amici mai... per chi si cerca come noi...
    Mi hai fatto venire in mente Venditti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahah vero, ma noi invece rimarremo SOLO amici :-)

      Elimina
  7. Posto che io sono abbastanza giovane e quindi mi sembra sempre strano parlare di ex, ma posto anche che nonostante questo ho avuto una storia mediamente (?) lunga, io non riuscirei mai ad avere un incontro del genere con questo lui.

    Invece dopo tanti anni che non avevo sue notizie ho avuto una chiacchierata simpatica e tranquilla con quello che è stato il mio primo fidanzatino, intendo quello delle medie che tipicamente in fondo era il ragazzino con cui ti scambiavi messaggini cuoricinosi senza nessuna malizia e senza altro, con l'idea che sarebbe stato invece il grande amore ^.^

    Credo che per incontri del genere ci voglia molta maturità ed anche il carattere giusto. E' bello pensare che voi ci siate riusciti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbrava Paoletta!
      Alla fine conta solo il presente e tu ce l'hai bello, lo so!! :-)

      Elimina
  8. L'ultima volta che ho visto la mia ex, lei mi ha baciato e non l'ho mai più sentita ne rivista.
    Ha pensato di darmi un ulteriore colpo di grazia come se non fosse bastato già tutto il male.
    Ti leggerò con piacere, se vuoi passa anche tu da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, di baci che fanno male ne ho ricevuti parecchi.
      Grazie per la visita.

      Elimina