giovedì 20 novembre 2014

Di cosa hai bisogno?




Ecco il post pubblicato nel blog brasiliano. La prima parte l'avevate già letta qui in passato, l'ho preso come spunto iniziale. Tutto quello che ho scrito è una specie di provocazione. Si bon niente di che, quisquiglie, come direbbe qualcuno.
 
 

Non ho bisogno di essere amato da qualcuno.
Ho bisogno di amare qualcuno.
Ho bisogno di perdermi in quell'amore.
Ho bisognoo di essere la persona più debole della coppia. Quella insicura, quella dipendente, quella ridicola.
Voglio che l'amore mi faccia questo. Voglio che distrugga tutte le mie stupide certezze
 
Questo non vuole essere un atto di arroganza ma solo un desiderio, una speranza di essere sopraffatto da queste emozioni sempre più lontani per me.
La vita è strana.

E' strano come cambino le prospettive.

Passano tutta la vita a parlarti dell'amore e quando cominci a dare una forma a questo concetto, la solitudine rivoluziona la tua idea distruggendo il tuo modo di pensare.

Ovvio, perchè l'amore non è fatto per essere pensato ma per essere vissuto.

Solitamente la solitudine è bastarda. Ma è onesta se sai ascoltarla.

E' bastarda perchè non vedi te stesso come sei ma percepisci solo le mancanze pensando che tu abbia bisogno di qualcuno che ti ami. Credi che se ci fosse qualcuno nella tua vita che ti amasse, tu saresti felice.

Ma questo è uno sbaglio secondo me. E' un fake.

E se...... ricevessi l'amore da una persona per la quale non provi nulla, pensi forse che ti sentiresti gratificato e meno solo? Sbagliato.

Invece se sei onesto (e coraggioso, ovviamente) di vederti dentro, potrai magari realizzare che solo dando amore riusciresti a riempire il tuo cuore. Più che riceverlo.

Ok, può essere un amore non corrisposto. Vero, giusta osservazione ma... vedi, non saresti più solo perchè la tua mente sarebbe comunque continuamente occupata, il tuo cuore pulserebbe e tu ti sentiresti pronto a fare qualsiasi cosa per quella persona e questo significa che... stai vivendo!! Stai vivendo appieno. Perchè c'è qualcuno che ti ha fatto crescere dentro un amore da donare.

Pensa alle poesie più famose o a certe canzoni d'amore.

La maggior parte di queste parlano di un amore non corrisposto ma questo tipo di sentimento e di emozione sono così potenti e vitali che ispirano le melodie e le frasi più belle che un uomo possa scrivere.

Cosa ti ispirerebbe, invece, il ricevere amore da qualcuno di cui non ti interessa nulla? Il niente.

Mentre l'amore che dai, corrisposto o meno, è la cosa più bella perchè contiene te stesso, nella tua forma migliore. E' quello che non ti fa dormire, che ti rende fragile. Ma è pure quello che ti rende vivo.

Questo è il vero significato dell'amore: dare, indipendentemente da quello che accada.

E non puoi vivere senza farlo.

Non pretendere di essere amato.

Pretendi da te stesso di donare perchè tanto, chi tu amerai, meriterà il tuo sentimento e non ti dovrai preoccupare di sapere se lo riceverai indietro.

E ricorda, amare significa giocare all'attacco, senza pensare troppo alla difesa che è uno stile di vita talmente passivo da non creare nessun tipo di emozione.

In amore dobbiamo essere come il miglior attaccante brasiliano: senza paura.



15 commenti:

  1. Sigh... Leggere queste cose alle otto del mattino migliora la giornata.

    RispondiElimina
  2. che belle parole. Sei di una sensibilità strabiliante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio ma ti assicuro che non ho scritto niente di eccezionale

      Elimina
  3. Direi che non c'è nulla da aggiungere e/o da commentare: hai già espresso tu tutto ciò che c'era da dire.
    E sai anche che concordo su ogni singola parola.
    L'amore non si sceglie, capita. Che sia corrisposto o meno. L'importante è viverlo e non avere paura.
    Già.

    RispondiElimina
  4. molto molto bello. Mi hai emozionata.

    RispondiElimina
  5. una sensibilità pazzesca riversata in questo post...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Patalice, davvero troppo gentile.

      Elimina
  6. Alla faccia delle quisquiglie, questa è roba seria!!
    I tuoi pensieri, messi nero su bianco, sono davvero belli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cercato di fare bella figura con i tuoi connazionali hehehe :-)

      Elimina
  7. wow.. se ad un primo appuntamento spari sta roba qui, ti cadono tra le braccia! ;-)
    A parte gli scherzi, mi è piaciuto molto come ragionamento.
    Io cerco di essere cosi anche nelle amicizie: mai sulla difensiva, solo in attacco! :-) In amore poi, non ne parliamo.
    Una vecchia canzone diceva: "quando la storia finisce, chi dei due prende ci rimette; chi da' si salva, resta a galla, si basta, l'altro rimane da solo e si guasta" Direi che avvalora la tua teoria..


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se le sparo un pappone del genere al primo appuntamento scappa dopo pochi hahahaha.
      Sì la canzone direi che è esplicativa. :-)

      Elimina
  8. Parole di cui avevo bisogno.
    Grazie :)

    RispondiElimina